Il coupon è stato applicato al carrello. Buono shopping!
Il coupon non è stato applicato. Riprova più tardi.

L’alga spirulina appartiene alla famiglia dei cianobatteri, le cosiddette alghe verdi-azzurre: organismi unicellulari procarioti che crescono in acque dolci. Il nome è derivato dalla particolare conformazione dell’alga che ricorda quella di una microscopica spirale. 

Il caratteristico colore verde-azzurro è dovuto alla presenza di diversi pigmenti in particolare la clorofilla che conferisce il colore verde e la ficocianina che dà la colorazione azzurro-blu. Sono inoltre presenti i carotenoidi, precursori della vitamina A. Tutti questi pigmenti funzionano come antiossidanti, andando quindi a neutralizzare i radicali liberi che si formano durante i normali processi biochimici all’interno delle cellule del nostro organismo o che si creano per effetto di sostanze inquinanti esterne, ambientali o altro (es: fumo di sigaretta). 

La clorofilla costituisce una fonte importante di magnesio e soprattutto è una importante molecola proteica in grado di disintossicare l’organismo. La ficocianina invece stimolerebbe il midollo osseo a produrre globuli rossi e globuli bianchi in particolare i linfociti, fondamentali nei meccanismi di difesa nei confronti delle malattie infettive, allergiche e neoplastiche. 

La spirulina è un’alga molto antica (si stima che sia presente sulla terra da 3,6 miliardi di anni) ed è stata utilizzata fin dall’antichità presso la civiltà azteca, ad esempio, che la raccoglieva e ne faceva dei pani o delle focacce. La spirulina, infatti, è una importantissima fonte di proteine che sono rappresentate fino al 65% sotto forma di tutti e otto gli aminoacidi essenziali, che la rendono quindi un alimento utile in caso di stanchezza psicofisica, nei postumi di malattie debilitanti o infettive, negli anziani, in coloro che a causa di immobilità prolungata tendono a perdere massa muscolare, nello sportivo. 

Tra questi aminoacidi, la fenilalanina è presente in buona concentrazione e possiede un’azione inibitoria del centro della fame. Questa azione viene pertanto sfruttata positivamente nella gestione delle diete dimagranti che, insieme alle vitamine e ai sali minerali in particolare potassio, magnesio, fosforo e ferro, aiuta nel progetto generale di supporto alla dieta. Importante sottolineare l’assenza di iodio in quanto alga di acqua dolce. 

Sono presenti anche acidi grassi polinsaturi (Omega3, Omega6 e Omega9) che possono essere utili nel controllo della colesterolemia e della trigliceridemia. 

La spirulina si rivela quindi un alimento importante, un superfood, per una corretta integrazione del tutto naturale in caso di stanchezza psicofisica, nell’attività sportiva, e come coadiuvante in diversi tipi di patologie. 

Dott. Fabrizio Ferretti (Farmacista)